Libro delle gite Sucai

Libro delle gite Sucai - dal 25 giugno 1966 al 3 luglio 1983

S.U.C.A.I. Per rocce e per ghiacciai...

Il libro raccoglie l'attività realizzata in montagna dai sucaini negli anni 66-83, al di fuori dell'attività istituzionale della Scuola.

Clicca qui per scaricare il pdf.

Ciolmi me

Canto popolare di origine friulana diventanto un appuntamento fisso nelle uscite del Corso di Scialpinismo SUCAI.
Il Ciolmi me celebra la cima raggiunta e annuncia l'imminente discesa dell'"apertura".
Alleghiamo il testo ed il file audio mp3 cantato da Flavio Melindo.

(scarica la versione PDF - scarica la versione MP3)

Una visione storica della SUCAI Torino dal dopoguerra all’inizio degli anni ‘90

 Immaginedi Carlo Crovella

Carlo Crovella, direttore della scuola SUCAI a metà degli anni '80, con il contributo di Renzo Stradella (per gli anni dalla fondazione fino al '65) e Flavio Melindo (per gli anni '60 e '70), ci propone “una visione storica della SUCAI”, uno spaccato del mondo scialpinistico torinese dal dopoguerra in poi. Prendendo spunto da una carrellata di foto che è stata oggetto di una proiezione al Monte dei Cappuccini, Carlo racconta l'evoluzione del suo andare in montagna, un “viaggio” che da soggettivo si trasforma in resoconto storico della Scuola. Un documento ricco di annotazioni, aneddoti, interconnessioni fra Scuola di scialpinismo ed altre attività SUCAI, ma anche col mondo esterno.

Scarica il pdf della Storia della SUCAI a cura di Carlo Crovella e con la partecipazione di Flavio Melindo e Renzo Stradella:

Doc alta definizione (15Mb)
Doc download veloce (2Mb)

Giusto Gervasutti. L'eredità didattica di uno (sci)alpinista "completo" e i suoi profondi legami con la SUCAI Torino

 di Carlo Crovella

Nel 2016 ricorre l’anniversario dei 70 anni dalla scomparsa di Giusto Gervasutti, l’importante alpinista che, grazie ad una visione “completa” della montagna, sviluppò una significativa attività didattica nell’ambito CAI Torino.
Un filone dell’eredità ideale di Gervasutti si impernia sui profondi rapporti che egli tenne con l’ambiente della SUCAI Torino (rinata sul finire della guerra), innescando le condizioni che porteranno, nel ’51-52, alla genesi del Corso di Sci Alpinismo della SUCAI. Da allora l’attività didattica della SUCAI non si è mai interrotta, giungendo fino all’attuale Corso, che è il 65.mo.
Per consentire agli attuali sucaini di conoscere i legami ideali che collegano la nostra Scuola con Giusto Gervasutti, è stato caricato sul sito ufficiale della Scuola SUCAI un documento redatto da Carlo Crovella.


Scarica il pdf:

Giusto Gervasutti. L'eredità didattica di uno (sci)alpinista "completo" e i suoi profondi legami con la SUCAI Torino (1,3Mb)